Day 5

Ore 9:30

Ci siamo, ultimo giorno di Merano WineFestival 2017. Tappeto rosso e oltre 100 etichette di Champagne.

Ore 10:00

Oggi relax, decido di far lavorare gli altri:

amici, produttori, sommelier, giornalisti, (e perfetti sconosciuti), che Champagne mi consigliate di provare e perché?

 

Matteo Moser, enologo della Cantina Moser in TrentinoChampagne Extra Brut VintagePloyez-Jacquemart

Perché è una piccola azienda che riesce a dare ai propri vini uno stile personale e un’espressività importante in un contesto così grande come la Champagne, un Davide contro Golia.”

 

 

 

 

 

 

Guido Invernizzi, il dr. somm. pilastro dell’Ais e grande esperto di Champagne – Champagne Louis Victor Fut de Chèn A. D. Coutelas

Perché è uno Champagne di un piccolo produttore e non i soliti mostri sacri, che è stato vinificato con metodo Soleras, cosa molto particolare che lo rende unico.

 

 

 

 

 

 

 

 

Batin Mumcu, giornalista tedesco e fondatore di Berliner Weinpilot – Champagne Grand Cru Blanc de blancs Brut Ar Lenoble 

Perché erano diversi anni che non lo assaggiavo e oggi mi ha colpito per il perfetto bilanciamento fra dolce e sapidità, il lungo finale e il perlage sofisticato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’eclettico Federico Graziani, mega sommelier, enologo, produttore appassionato  e manager di Feudi di San Gregorio –  Champagne Blanc de Noire Boizel

Per la finezza che raggiunge grazie all’utilizzo delle sole prime spremiture della polpa, è uno Champagne sussurrato che ha un’anima profonda.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ore 13:00

Pausa pranzo stellare: lo chef Italo Bassi cucina per tutti!!!

 

Pomodorini, o forse no? #chefitalobassi

 

e Helmuth apprezza…

 

Ore 14:30

Mirko Gandolfi, dell’omonima enoteca bolzanina, una delle più importanti dell’Alto Adige – Champagne Brut Souverain Henriot

Perché è un’azienda storica che si trova nel centro di Reims e con questo vino l’enologo ha vinto per due anni consecutivi il titolo di Miglior enologo di Francia, e poi per me è un vino del cuore.

Roberto, Peter e Gabriele, che non conosco ma erano molto simpatici – Champagne Elise Dechannes Les Rireys

Perché ti trasporta nel mondo del pinot nero che in questo vino si esprime proprio bene e, poi, è allegro in bocca.”

Mauro Giacomo Bertolli, grande firma de Il Sole 24 Ore – Champagne Entre Ciel & Terre Francoise Bedel

Perché si fondono mirabilmente pinot meunier e pinot noir, che si lasciano riconoscere ma interagiscono davvero bene fra loro…in realtà anche perché me l’ha consigliato un mio amico (ride).

 

Ore 16:00

Bottiglie vuote, facce soddisfatte, sorridenti e poco sobrie.

 

Ore 17:00

Helmuth esce gioioso dai portoni del Kurhaus. Finisce la ventiseiesima edizione del Merano WineFestival…tocca brindare (si, ancora!).

 

Da Merano è tutto, auf Wiedersehen

Federica Randazzo